Cronaca Mondo

Ener Kanter, la Turchia emette un mandato d’arresto per terrorismo

Ener Kanter, Turchia emette mandato d'arresto per terrorismo

Ener Kanter, Turchia emette mandato d’arresto per terrorismo

ANKARA – La Turchia ha emesso un mandato di arresto nei confronti di Enes Kanter, cestista turco, professionista nella NBA con gli Oklahoma City Thunder. Kanter, 25 anni, è da tempo nel mirino del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, tanto che alcuni giorni fa gli è stato revocato il passaporto turco.

Il giocatore è accusato di aver svolto attività terroristica attraverso i messaggi criptati dell’applicazione chiamata ByLock, utilizzata dai sostenitori di Fetullah Gulen, l’oppositore di Erdogan che da anni vive negli Stati Uniti e che il presidente turco ha indicato come organizzatore del tentato colpo di Stato del 15 luglio scorso.

Di Gulen Kanter è un sostenitore, e in passato ha definito Erdogan “l’Hitler del nostro secolo” e ha parlato apertamente di “dittatura” in Turchia. Alcuni giorni fa, durante uno scalo a Bucarest di rientro da Singapore negli Stati Uniti, è stato fermato dalle autorità aeroportuali.  “Se mi avessero portato in Turchia, forse non avreste più avuto mie notizie”, ha commentato.

Il cestista, che spera di ottenere la cittadinanza americana, è stato chiamato più volte a testimoniare in Turchia, ma finora ha sempre rifiutato, diventando un latitante. La Procura di Ankara ha anche chiesto al ministero della Giustizia turco di domandare all’Interpol di emettere un “red notice” nei confronti di Kanter, ovvero la misura più vicina ad un mandato d’arresto internazionale.

Kanter, però, non si piega. Su Twitter il cestista, che ha dovuto rompere ogni legame con la famiglia di origine e che più volte è stato minacciato di morte, ha scritto all’indirizzo delle autorità turche: “State perdendo il vostro tempo, non mi prenderete mai”.

To Top