Cronaca Mondo

Enterprise addio: portaerei nucleare Usa in pensione, ma il mito resiste

Enterprise addio: portaerei nucleare Usa in pensione, ma il mito resiste

Enterprise addio: portaerei nucleare Usa in pensione, ma il mito resiste

ROMA – Enterprise addio: portaerei nucleare Usa in pensione, ma il mito resiste. Dopo 51 anni di onorato servizio, gli Usa salutano in pompa magna Big E, come familiarmente era chiamata la portaerei Uss Enterprise, la prima della storia a propulsione nucleare. Venerdì prossimo è in programma una cerimonia ufficiale d’addio, per il “decommissioning”, il pensionamento per raggiunti limiti di anzianità. L’ultimo ammainabandiera concluderà la cerimonia come da tradizione marinara americana

Protagonista in tutti gli scenari di guerra dell’ultimo mezzo secolo, Enterprise è il simbolo della potenza navale a stelle e strisce: ha servito all’inizio della sua carriera durante la crisi dei missili con Cuba, fino a fornire la base di partenza per le operazioni aeree in Afghanistan. L’unità è stata messa in disarmo il primo gennaio 2012,

Se dobbiamo salutare un monumento alla potenza bellica, va riconosciuto che il “mito” suscitato dal nome Enterprise è già entrato nell’immaginario collettivo non solo statunitense. Un mito che dura dalla seconda guerra mondiale (la “madre” Enterprise era identificata con la sigla CVA(N) 65, la figlia di cui scriviamo CVN-65). Se domandiamo però a qualcuno la prima cosa che gli viene in mente suggerendo la parola Enterprise, penserà istintivamente all’astronave spaziale protagonista dell’universo fantascientifico di “Star Trek”.

To Top