Blitz quotidiano
powered by aruba

Eroina ai figli per farli dormire: arrestata Ashlee Hutt. A casa sua anche…

TACOMA- Iniettava eroina ai suoi tre figli di 2, 4 e 6 anni spacciandola come una “buona medicina” per dormire: ora la donna, Ashlee Hutt, 24 anni, è stata incriminata per somministrazione illegale di sostanza controllata ad un bambino, abuso e violenza su minori. Stesse accuse sono state contestate al padre dei tre bambini, Mac Leroy McIver. La vicenda, accaduta a Tacoma, in Wisconsin, è venuta alla luce dopo che uno dei tre bambini ha riferito agli investigatori dell’uso sospetto della siringa.

Per questo dopo la denuncia c’era stato un sopralluogo dei servizi sociali, che in casa avevano trovato, oltre alla droga, anche altri aghi e persino escrementi di topo. Abbastanza per togliere la custodia dei piccoli alla donna.

Aggiunge Marta Proietti su Il Giornale:

Il News Tribune scrive che un mese più tardi il figlio maggiore è stato ascoltato dalle autorità competenti, raccontando di essere stato prima soffocato e poi drogato dalla madre. “È una medicina che ti farà stare meglio”, aveva detto la Hutt ai tre figli assieme al fidanzato.

Due mesi dopo, anche la bambina più piccola è risultata positiva all’eroina con chiari segni sul corpo di bruciature, tagli e buchi di siringa. “Alcune delle dichiarazioni rilasciate dai bambini sono state piuttosto inquietanti”, ha raccontato all’emittente locale il portavoce dello sceriffo Ed Troyer.


TAG: ,