Blitz quotidiano
powered by aruba

Erwin Mena, falso prete, arrestato a Los Angeles

LOS ANGELES – Falso prete arrestato a Los Angeles, negli Stati Uniti. L’uomo, Erwin Mena (Menacastro), 59 anni, è accusato di aver frodato i parrocchiani, sottraendo loro soldi con diverse scuse, l’ultima delle quali è stata organizzare un viaggio a Philadelphia per andare a vedere papa Francesco.

Mena, spiega il Los Angeles Times, si faceva chiamare da tutti “padre”, celebrava le messe e i battesimi, confessava i fedeli. E raccoglieva offerte tra i parrocchiani per alcune iniziative, ovviamente non reali, come ha scoperto la polizia californiana.

Mena era diventato prete alla parrocchia di St. Ignazio di Loyola di Highland Park nel gennaio del 2015. Cercavano un sostituto, e così quando Mena si è presentato non hanno indagato molto sul suo conto: non hanno voluto referenze né hanno chiesto di parlare con il parroco della sua precedente diocesi.

Da allora per cinque mesi Mena si è comportato in tutto e per tutto come se fosse davvero un sacerdote. Fatta eccezione per le truffe ai parrocchiani.

 

Del resto alcuni dirigenti della Chiesa della California hanno detto alla polizia che era dalla metà degli anni Novanta che Mena si presentava come prete, e in passato aveva servito nei gruppi di preghiera di San Bernardino, Stockton, Fresno e Orange County.

A farlo finire nei guai, però, è stata la sua avidità. La raccolta di soldi lanciata per offrire ai suoi parrocchiani un viaggio a Philadelphia in occasione della visita di papa Francesco ha insospettito alcuni. E alla fine il falso sacerdote è stato smascherato e arrestato.


PER SAPERNE DI PIU'