Blitz quotidiano
powered by aruba

Ex miss Turchia condannata per poesia anti-Erdogan

ANKARA – L’ex miss Turchia Merve Buyuksarac è stata condannata a 14 mesi di carcere, pena sospesa, per aver pubblicato sul proprio profilo Instagram una poesia satirica in cui si prendeva in giro il presidente, Recep Tayyip Erdogan. 

Merve Buyuksarac, insignita del titolo di reginetta di bellezza nel 2006, potrà evitare il carcere se nell’anno e due mesi di condanna non farà nulla per “offendere nuovamente” il presidente turco. Insomma, le sbarre si apriranno per lei in caso di recidiva. Dopo una breve detenzione nel gennaio del 2015 la modella ha ammesso di aver postato la poesia ma ha aggiunto che non era nelle sue intenzioni insultare il presidente.

La modella, 27 anni, dallo stesso profilo Instagram ha tranquillizzato i propri amici: “Ragazzi, non sono in prigione. Niente panico”.

Da quando Erdogan è stato eletto presidente, nell’agosto del 2014, sono state aperte circa duemila inchieste per presunti insulti nei suoi confronti a carico tra gli altri di giornalisti, accademici, studenti anche minorenni. Tra di loro anche l’ex stella della nazionale di calcio (oltre che ex deputato del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo di Erdogan) Hakan Sukur.

A fare le spese del pugno duro del presidente anche i giornalisti di Zaman e Cumhuriyet, due quotidiani dell’opposizione, e, al di fuori della Turchia, il comico tedesco Jan Boehmermann, a processo in Germania per la sua satira su Erdogan.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'