Cronaca Mondo

Falla nel software: 3 mila detenuti scarcerati per errore

Usa: falla in software, 3.000 detenuti rilasciati per errore

Falla nel software: 3mila detenuti scarcerati per errore

OLYMPIA – Oltre 3 mila detenuti scarcerati in anticipo per errore. E’ quanto accaduto nel corso degli ultimi 13 anni ad Olympia nello Stato di Washington, nel Nord Ovest degli Stati Uniti. Colpa di una falla nel software che conteggia gli sconti di pena per buona condotta.

A darne notizia è stato il governatore dello Stato di Washington, Jay Inslee. Ora, ha spiegato, il caso sarà oggetto di una inchiesta. E fino a quando il software non verrà sistemato, si prevede a inizio gennaio, il conteggio verrà effettuato a mano.

L’errore risale al 2002, quando la Corte suprema dello Stato ordinò al Dipartimento delle carceri di applicare lo sconto di pena per buona condotta (che si guadagna, ad esempio, partecipando ai programmi di riabilitazione) alle condanne inflitte. Da allora, per tredici anni, il sistema informatico ha accreditato più punti di quelli effettivamente guadagnati facendo scarcerare prima i detenuti che, in media, hanno guadagnato 49 giorni a testa.

“Questo problema, che è andato avanti incontrastato per 13 anni, è fonte di estremo disappunto – ha sottolineato il governatore – ed è per me totalmente inaccettabile e, francamente, pazzesco”. Tanto più che il bug nel software era già stato scoperto nel 2012, ma da allora qualsiasi intervento risolutivo è stato più volte rimandato.

Il governatore ha garantito che i galeotti rilasciati in anticipo verranno riacciuffati e rispediti in carcere per scontare i giorni mancanti, oppure saranno invitati a scontare il restante debito con la giustizia attraverso un programma di lavoro sorvegliato.

To Top