Blitz quotidiano
powered by aruba

Flotta Nato anti scafisti: Pentagono annuncia via a missione

Nato: i mezzi della missione, in base all’accordo, riporteranno i migranti salvati sulle coste della Turchia

ROMA – Nel mar Egeo ci sarà una flotta della Nato contro gli scafisti e il traffico dei migranti. Il segretario alla Difesa Usa, Ashton Carter, ha annunciato che la ministeriale dell’Alleanza ha “raccomandato” il varo di una missione nel Mar Egeo per la crisi dei migranti. L’operazione militare sarà condotta da Grecia, Turchia e Germania e avrà l’obiettivo di smantellare la rete di trafficanti che sfrutta i migranti e i rifugiati.

Le navi saranno dotate di radar e tecnologie satellitari. Il capo del Pentagono ha annunciato il via alla missione nel corso di una conferenza stampa tenuta dopo la sessione della ministeriale difesa dedicata alla richiesta di intervento che era stata presentata dalla Turchia. Germania, Grecia e Turchia, i tre paesi che hanno raggiunto l’accordo per la missione Nato, “hanno sottolineato” l’importanza di “passare velocemente all’azione perché ci sono vite in gioco”. I mezzi della missione, in base all’accordo, riporteranno i migranti salvati sulle coste della Turchia.

Il primo obiettivo della missione militare nell’Egeo è la lotta ai trafficanti di esseri umani. Lo ha sottolineato il segretario alla Difesa Ash Carter, perchè “c’è un sindacato criminale che sfrutta questa povera gente”. Le ondate di migranti “sono operazioni di contrabbando organizzato e prenderle di mira è il miglior modo per ottenere il più grande impatto positivo sulla dimensione umanitaria” della crisi, ha aggiunto il capo del Pentagono.