Cronaca Mondo

Gambia, Jammeh è in esilio dopo 22 anni. Al suo posto l’ex guardia giurata Adama Barrow

Adama Barrow,

Adama Barrow

BANJUL – Le truppe Cedao (la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale) sono entrate in Gambia per mettere in sicurezza il paese e provvedere all’incolumità del nuovo Presidente Adama Barrow.

L’ex leader Yahya Jammeh in carica dal 1994, rifiutava di lasciare il potere nonostante lo scorso dicembre avesse perso le elezioni. Ora Jammeh ha lasciato il Gambia con un jet personale portando con sé la considerevole cifra di 11 milioni di dollari, oggetti di valore e auto di lusso.

Adama Barrow, un’ex guardia giurata che lavorava a Londra per la Argos, aveva prestato giuramento come presidente del Paese nella sede dell’ambasciata del Gambia in Senegal, a Dakar. I Paesi vicini al Gambia stavano preparando un’azione militare per rovesciare Yahya Jammeh, un uomo aggrappato al potere e intenzionato a governare la nazione probabilmente in eterno.

Nel discorso tenuto durante il giuramento, come racconta il Daily Mail, Barrow aveva invitato Jammeh a rispettare la volontà del popolo dimettendosi dopo 22 anni di ininterrotto potere. Parlando dopo la cerimonia, l’uomo ha affermato: “La nostra bandiera ora volerà in alto, tra le nazioni più democratiche del mondo”.

In questi ultimi giorni, prima della fuga di Yahya Jammeh col più che consistente “bottino” prelevato dalle casse dello Stato e che ammonterebbe all’1% del pil della nazione, in migliaia erano scappati dal Gambia. Tra questi, alcuni ex ministri che si erano dimessi ed anche numerosi turisti.

 

To Top