Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa. Chiuso a San Francisco l’ultimo negozio di armi

Ha chiuso a San Francisco l'unico negozio che vendeva armi da fuoco. Secondo quanto riferiscono i media Usa, il proprietario del negozio sostiene che non e' piu' in grado di operare nel clima politico della città a causa delle maggiori norme sul controllo delle armi, da una parte, e per una certa opposizione alla sua esistenza dall'altra. L'High Bridge Arms fu aperto nel 1952 e, nel 1999, rimase l'unico negozio di armi a San Francisco.

USA, SAN FRANCISCO – Ha chiuso a San Francisco l’unico negozio che vendeva armi da fuoco. Secondo quanto riferiscono i media Usa, il proprietario del negozio sostiene che non e’ piu’ in grado di operare nel clima politico della città a causa delle maggiori norme sul controllo delle armi, da una parte, e per una certa opposizione alla sua esistenza dall’altra.

L’High Bridge Arms fu aperto nel 1952 e, nel 1999, rimase l’unico negozio di armi a San Francisco.

“E ‘con grande tristezza e rammarico che devo annunciare la chiusura del nostro negozio”, si legge in un messaggio postato su Facebook dal manager, Steve Alcairo. “E’ stato un lungo e difficile viaggio, ma e’ stato un grande piacere essere l’ultimo negozio di armi a San Francisco”.

Alcairo ha detto che il proprietario del negozio ha deciso di chiudere dopo la proposta di una legge che avrebbe obbligato ‘High Bridge’ a registrare ogni vendita di armi e riferire di ogni transazione di acquisto di munizioni al dipartimento di polizia.

Secondo Alcairo, la legge avrebbe aggiunto ulteriori pratiche burocratiche ai gia’ gravosi passaggi con le leggi locali, statali e federali. Ma Mark Farrell, del consiglio di San Francisco, ha precisato che la proposta da lui avanzata ha lo scopo di combattere i crimini provocati dalle armi.