Blitz quotidiano
powered by aruba

Gerson Galvez, boss narcos peruviano preso in Colombia

BOGOTA (COLOMBIA) – La polizia colombiana ha annunciato la cattura di un uomo definito come il trafficante di droga più ricercato del Peru, Gerson Galvez, detto “Caracol”. Galvez è stato arrestato in un centro commerciale a Medellin ed espulso domenica in Perù perché senza permesso di soggiorno.

Le autorità peruviane hanno reso noto che il boss era stato individuato a marzo in Ecuador e che i suoi movimenti erano stati seguiti poi a Panama e in Colombia. A Medellin possedeva un appartamento di lusso. Galvez controlla il traffico di cocaina nella città portuale di Callao ed è ricercato in patria per un centinaio di omicidi. Per le autorità colombiane è il nuovo “El Chapo”, l’erede del boss messicano Joaquim Guzman, recentemente arrestato. Il Peru secondo le autorità statunitensi è il maggior produttore di cocaina al mondo.

Scrive Il Giornale:

Capo della banda criminale “Barrio King”, Galvez era descritto come “il criminale più ricercato del Perù”. La sua organizzazione criminale sarebbe coinvolta in estorsioni sulla costruzione del porto di Callao e avrebbe ordinato un agguato contro l’imprenditore Gerald Oropeza, indagato per presunti traffico di droga e riciclaggio di denaro.

Secondo la polizia colombiana Galvez si era spostato a Medellin per contattare ex membri del defunto cartello della droga “Envigado Office” e stare vicino alla sua fidanzata, una cittadina venezuelana che vive nella città colombiana. L’individuazione di “Caracol” è stata possibile grazie a “rigoroso lavoro di intelligence” che ha permesso di rilevare il luogo di residenza, la routine quotidiana e i suoi collaboratori. Poi il cerchio si è chiuso e il nuovo Chapo è finito in manette.