Blitz quotidiano
powered by aruba

Harper Lee morta, addio all’autrice del Buio oltre la siepe

ROMA – Addio ad Harper Lee, l’autrice del celebre romanzo del 1960 Il buio oltre la siepe che le valse il Premio Pulitzer. Si è spenta a 89 anni nella sua casa a Monroeville in Alabama. Già in passato la Lee aveva avuto problemi di salute. Nel 2007 era stata colpita da un ictus ma poi si era ripresa.

Lo scorso anno, dopo più di mezzo secolo di silenzio stampa la scrittrice ormai 89enne era tornata in libreria con il prequel del suo romanzo cult Go Set a Watchman (Metti una sentinella, ndr) che prendeva il titolo dal versetto biblico del libro di Isaia.

Il buio oltre la siepe è una vera e propria pietra miliare della letteratura americana, con ben 35 milioni di copie vendute in tutto il mondo (ancora oggi se ne vendono 750 mila l’anno) e che negli Stati Uniti contende alla Bibbia il primato di popolarità.

Nel suo capolavoro Harper Lee raccontò l’America rurale degli anni Trenta, ancora dilaniata dalla segregazione razziale. Un racconto semi autobiografico dell’infanzia della scrittrice, cresciuta anche lei come la protagonista del suo libro, Scout, in una “piccola e stanca cittadina dell’Alabama”. Il papà della bimba, Atticus Finch, è un onesto avvocato d’ufficio che si trova a difendere senza successo un uomo di colore accusato ingiustamente di aver violentato una bambina bianca. Nel film omonimo del 1962, vincitore di ben 3 premi Oscar, il papà di Harper-Scout è interpretato da un magistrale Gregory Peck.


PER SAPERNE DI PIU'