Cronaca Mondo

Heidi Hopley morta per avvelenamento da alcol dopo 3 vodka-lemon

Heidi Hopley morta per avvelenamento da alcol dopo 3 vodka-lemon

LONDRA – Heidi Hopley, 41 anni, di Taunton, è morta per avvelenamento da alcol dopo aver bevuto tre vodka-lemon, che potrebbero sembrare pochi ma per lei sono stati fatali. Dall’autopsia è emerso che alla donna, madre di un 13enne, i tre drink avevano lasciato un tasso alcolico di 380 mg, superiore 5 volte a quello consentito alla guida, di 80 mg. La Hopley, terapeuta per bambini disabili, ha bevuto i tre vodka-lemon mentre era in casa col partner, Scott Fisher.

Fisher è andato al piano superiore, la donna gli ha detto che usciva a comprare le sigarette ma al risveglio, si è accorto che non era a letto. L’ha trovata, ormai morta, distesa sul patio esterno e la causa, erano i drink; in tribunale è stato detto che la donna non era una forte bevitrice ed era deceduta per avvelenamento da alcol. Un tasso alcolico di 300mg, può portare la maggior parte delle persone al coma etilico o, spesso, anche alla morte.

La donna, di altezza e peso medio, in due ore avrebbe assunto circa 400ml di vodka e raggiunto i 380mg di alcol in 100 ml. di sangue. Andrew Misell, dell’organizzazione “Concern Alcool” ha detto: “L’alcol fa parte del quotidiano e si tende a dimenticare che è un veleno. Non significa eliminare gli alcolici ma essere consapevoli del pericolo”.

To Top