Cronaca Mondo

Hitler aveva bomba nucleare? Avvistato nel ’44 fungo atomico a sud di Lubecca

Hitler aveva bomba nucleare? Avvistato nel '44 fungo atomico a sud di Lubecca

Adolf Hitler aveva l’atomica? Alcuni documenti Usa declassificati, indicano che prima della fine della Seconda Guerra Mondiale i nazisti abbiano testato con successo la testata nucleare. Il documento declassificato, APO 696, proveniente dall’Archivio Nazionale di Washington, mostra uno studio dettagliato sui progressi fatti dagli scienziati del Terzo Reich, riguardo a una bomba atomica, che Hitler desiderava. Nel fascicolo, acquisito dal quotidiano tedesco Bild, il compito degli studiosi, che compilarono il documento tra il 1944 e il 1947, doveva essere quello di eseguire “indagini, ricerca, sviluppi e uso pratico della bomba atomica tedesca”.

Il documento declassificato, redatto da agenti dei servizi segreti americani e britannici, comprende anche la testimonianza di quattro esperti tedeschi: due fisici chimici, un chimico e un esperto di missili. Gli scienziati di Hitler fallirono nel tentativo di garantire una svolta nel nucleare ma nel 1944, potrebbe aver avuto luogo un test documentato con una testata rudimentale. La dichiarazione del pilota Hans Zinsser nel documento è considerata la prova: l’esperto missilistico dice che nel 1944, durante un volo di prova nei pressi di Ludwigslust, a sud di Lubecca, ha visto nel cielo un fungo atomico.

“Una nube a forma di fungo con parti ondeggianti, turbolente, a circa 7.000 metri, senza apparente collegamento oltre il punto in cui aveva avuto luogo l’esplosione. C’erano forti disturbi elettrici, la comunicazione radio era interrotta”. Zinsser, ha stimato che la nube che si estendesse per circa 10 km. e descritto ulteriori “strane colorazioni” seguite da una onda d’urto che ha avuto un impatto sui comandi della cabina di guida. Un’ora dopo, un pilota a bordo di un aereo diverso è decollato da Ludwigslust e osservato lo stesso fenomeno.

Secondo altri documenti d’archivio, Luigi Romersa, un corrispondente di guerra, da terra osservò la stessa esplosione. Romersa era stato inviato da Mussolini ad assistere al test di una “nuova arma” dei tedeschi e gli fu ordinato di riferire al Duce le sue impressioni. Hitler perseguiva l’obiettivo del nucleare e voleva che i missili V-2 fossero in grado distruggere il Regno Unito e vincere la guerra. Il documento USA declassificato, menziona un incontro top secret, chiamato “vertice nucleare”, a Berlino, nel 1943, in cui erano presenti Hitler e il ministro per gli armamenti del Reich, Albert Speer.

Il documento precisa che gli Alleati ritenevano che la Germania non fu in grado di innescare la reazione nucleare a catena, indispensabile per l’esplosione nucleare, ma nessuno trova una spiegazione su quanto accaduto, nel 1944, nel cielo di Ludwigslust.

To Top