Cronaca Mondo

Hong Kong: ex leader Donald Tsang condannato a 20 mesi per abuso ufficio

Hong Kong: ex leader Donald Tsang condannato a 20 mesi per abuso ufficio

HONG KONG – L’ex capo del governo di Hong Kong Donald Tsang è stato condannato a 20 mesi di carcere. Tsang è stato accusato di abuso d’ufficio per un appartamento di lusso acquisito per la sua pensione in Cina. Una condanna inizialmente di 30 mesi, ma che gli è stata scontata a 20 per il lavoro svolto come capo del governo tra il 2005 e il 2012 e per il buon carattere.

Donald Tsang, 72 anni, è la maggiore autorità di Hong Kong  mai sottoposta a giudizio e il polo finanziario asiatico tiene molto alla sua reputazione di governo senza macchia. Il giudice Andrew Chan nel pronunciare la sentenza ha dichiarato:

“Non mi è mai capitato nella mia carriera di vedere un uomo cadere da così in alto. Tuttavia, non è in discussione che l’imputato si sia dedicato al bene pubblico per gli ultimi 40 anni”.

L’ex capo del governo è stato condannato per abuso d’ufficio. La colpa, scrive la Bbc, è conflitto di interessi “inappropriato e non dichiarato” per avere preso in affitto nella Cina continentale un appartamento di lusso dal proprietario di una tv la cui licenza a trasmettere lui stesso aveva approvato. L’appartamento era stato ridipinto e arredato gratis da un arredatore che poi lui premiò con una onorificenza.

Anche il suo vice,  Rafael Hui, è in prigione per avere preso mazzette da un costruttore. Dopo la sentenza, Donald Tsang ha lasciato l’aula in manette, ma è stato prima portato in ospedale, dove è ricoverato da lunedì per dolori al petto. Il suo è uno dei diversi casi recenti che hanno scosso la fiducia dell’opinione pubblica e fatto crescere la preoccupazione circa i legami tra i vertici di Hong Kong e i ricchi tycoon cinesi.

To Top