Cronaca Mondo

Iceberg, 340mila firme per salvarla. Noemi boom: “Io contro pena morte uomini, figurarsi per animali”

Iceberg, 340mila firme per salvarla. Noemi boom: "Io contro pena morte uomini, figurarsi per animali"

Iceberg, 340mila firme per salvarla. Noemi boom: “Io contro pena morte uomini, figurarsi per animali”

ROMA – Iceberg è una dogo argentina, una femmina di dogo argentino. Il suo proprietario italiano, Giuseppe Perna di mestiere chef, se l’è portata in Danimarca. Ignorando e volendo ignorare che il dogo argentino è razza canina fuori legge in quel paese (i dogo argentini sono spesso molto aggressivi, quindi pericolosi e questi strani danesi ci tengono alla sicurezza degli umani forse ancor di più che ai diritti canini).

Giuseppe e Iceberg (lui ignaro, lei incolpevole) sono sbarcati all’aeroporto danese e lei è stata presa in consegna e condotta al canile. Psicodramma prontamente sviluppatosi e allestito intorno alla coppia uomo-cane. Non in Danimarca lo psicodramma, in Italia. Al grido “salviamo la vita ad Iceberg” si è mobilitata in patria l’Enpa e ogni famiglia di animalisti ha contribuito alla mobilitazione. Tutti gli animalisti si raccolgono sotto al bandiera “salviamo la vita a Iceberg”, neanche Iceberg fosse ostaggio in mano all’Isis e un miliziano del Califfo avesse già il coltello al…collare.

In realtà in Danimarca nessun patibolo è stato allestito per Iceberg e la femmina di dogo rischia la soppressione solo in punta di teoria. Qualora volesse vivere e restare in Danimarca, essendo razza fuori legge. Ma pare ovvio che se se ne torna a casa insieme al suo padrone nessuno si prenderà la briga di comminarle niente meno che pena di morte.

Comunque all’ambasciatore danese in Italia sono state recapitate ben 340 mila firme raccolte in tutta fretta (e potevano essere molte di più) pro Iceberg. L’ambasciatore ha rassicurato, forse anche un po’ stupito da tanto amoredi popolo per Iceberg. A margine ma non tanto a margine della consegna delle firme, il boom linguistico e concettuale della cantante Noemi, cantante nonché giudice di The Voice in tv.

Con voce e intelletto fermi Noemi ha detto: “Sono contro la pena di morte per gli uomini, figurarsi per gli animali”. Detto chiaro e tondo, senza mandarlo a dire: grave ammazzare un umano ma molto più grave far fuori un animale. No alla pena di morte per gli uomini e quindi a maggior ragione ( quel “figurarsi” appunto) no alla pena di morte per gli animali. E’ questa la scala di priorità di Noemi animalista doc e di non pochi che animalisti si dicono. In qualche modo hanno ragione: Iceberg non è pericolosa, non ci sono razze canine di per sé assolutamente pericolose, molto più pericolosa è la loro specie sociali, quella degli animalisti che “prima gli animali!”.

To Top