Cronaca Mondo

Il peggiore aeroporto al mondo? Secondo eDreams parla tedesco…

Il peggiore aeroporto al mondo? Secondo eDreams parla tedesco…

Il peggiore aeroporto al mondo? Secondo eDreams parla tedesco…

ROMA – Anche quest’anno eDreams, agenzia di viaggi online leader in Europa, ha stilato una classifica sui migliori e peggiori aeroporti al mondo grazie alle 90.000 recensioni dei propri utenti.

Nel 2016, i passeggeri più fortunati sono stati quelli che hanno sostato negli scali di Helsinki-Vantaa, Glasgow e Zurigo, reputati i tre migliori aeroporti nel mondo. Al contrario, l’oro come peggior aeroporto se lo aggiudica lo scalo di Schönefeld, a Berlino, che ha ottenuto un punteggio di 3.17/5, seguito dall’argento di Luton di Londra con 3.25/5 e dal bronzo di LaGuardia a New York con appena 3.30/5. L’Italia si è guadagnata un settimo posto, con lo scalo romano di Ciampino. 

D’altra parte i viaggiatori moderni sono sempre più attenti ai servizi offerti negli aeroporti, che diventano un luogo dove sostare, in attesa del proprio volo, anche per  diverse ore da soli o con la propria famiglia prima di raggiungere la meta delle proprie vacanze.

Quali sono i servizi che cercano i viaggiatori in un aeroporto? 

Durante le attese che anticipano l’imbarco o nei tempi morti dovuti a uno scalo, i passeggeri apprezzano molto la possibilità di poter gironzolare per negozi per acquistare last minute un souvenir, qualcosa di nuovo e particolare da aggiungere nella propria valigia o una semplice rivista da sfogliare in alta quota.

Non sempre però, i negozi  presenti all’interno degli aeroporti soddisfano gli utenti, che lamentano di trovare aree commerciali limitate e con poca scelta d’acquisto. La stessa cosa vale per i punti di ristoro come bar e ristoranti, che negli scali peggiori offrono un cibo di bassa qualità e un servizio scadente, con personale disattento a eventuali intolleranze alimentari e richieste specifiche dei viaggiatori ma con un conto da pagare molto salato!

Il terzo criterio reputato molto importante per chi viaggia è risultato essere il grado di comfort e sicurezza presente nei terminal, dove si attende la partenza del proprio volo, soprattutto per chi deve trascorrerci la notte a causa di aerei cancellati o annullati per condizioni meteo avverse. Sfortunatamente negli scali peggiori sembra che poter dormire comodi sia davvero una missione impossibile, a causa di sale d’attesa troppo piccole, prive di sedute confortevoli con una scarsa igiene nelle toilettes e pulizia in generale.  

 

To Top