Cronaca Mondo

Il principe Filippo venerato come un dio sull’isola di Tanna

Il principe Filippo venerato come un dio nell'isola di Tanna

Il principe Filippo venerato come un dio nell’isola di Tanna

LONDRA – Il principe Filippo venerato come un Dio: succede sull’isola di Tanna, nell’arcipelago delle Vanuatu, nel cuore dell’Oceano Pacifico. Qui la tribù indigena Yahonnen è convinta che il marito della regina Elisabetta sia il messia indicato in una profezia secondo cui un dio vulcano avrebbe avuto un figlio bianco destinato a sposare una potente donna di un Paese lontano prima di ritornare nella sua terra. E per i fedeli del Prince Philip Movement Filippo di Edimburgo rispecchia questa descrizione. Poco importa che sia nato a Corfù, e non nel Pacifico, e che per il suo ottantanovesimo compleanno non si sia recato in visita nell’isola, come recitava la profezia.

A Tanna, comunque, il principe Filippo c’è stato: nel 1974 lui e la regina Elisabetta andarono in visita nello stato di Vanuatu. In quell’occasione, ha raccontato alcuni fa Jack Naiva, uno dei rematori dell’imbarcazione da guerra che si era spinta al largo per salutare i sovrani, “Lo vidi in piedi nella sua divisa bianca sul ponte della nave e capii subito che era il vero messia”. Fu così che nacque il Prince Philip Movement, che ad oggi conta circa 30mila seguaci.

Secondo chi professa questo culto, Filippo avrebbe lasciato Tanna per andare nel Regno Unito in qualità di messaggero. Una volta lì, ha sposato la regina Elisabetta. E presto farà ritorno a Tanna, portando con sé “l’intera ricchezza della Corona britannica”.

San raffaele
To Top