Blitz quotidiano
powered by aruba

Incidente aereo sfiorato: drone sfiora volo Lufhtansa

LOS ANGELES  –  Incidente aereo sfiorato nei cieli dell’aeroporto di Los Angeles. Venerdì 18 marzo un Airbus A380-800 della Lufthansa ha quasi urtato un drone che volava a circa 200 piedi sotto il velivolo, che era ad una quota di 5.000 piedi.  Lo rende noto il sito ABC7, citando l’amministrazione federale dell’aviazione, che ha avviato un’inchiesta.

Negli Stati Uniti sono vietati i voli di droni e modellini di aerei oltre i 400 piedi o nel raggio di 5 miglia di un aeroporto. Ma i droni stanno diventando sempre più popolari tra gli appassionati di questo hobby. Si stima che nel 2015 siano stati venduti 1,6 milioni di aerei senza pilota, di cui metà negli ultimi tre mesi dell’anno.

Governo e dirigenti del settore hanno espresso la loro preoccupazione che i droni, come gli uccelli, possano urtare velivoli causandone la caduta.

Lo scorso novembre un uomo era stato costretto a cedere il proprio drone e a promettere di non farne volare altri almeno per i successivi tre anni dopo aver interferito con il lavoro della polizia, ricorda il quotidiano californiano The Los Angeles Times. 

I piloti di tutti gli Stati Uniti stanno facendo i conti con un numero sempre più alto di incidente causati proprio dai droni, e uno su cinque di questi incidenti avviene proprio in California, secondo i dati federali rilasciati proprio in questi giorni.


PER SAPERNE DI PIU'