Blitz quotidiano
powered by aruba

Incinta operata a terra fuori da ospedale: muore con figli

ROMA – La moglie, incinta di due gemelli, si sente male e viene portata in ospedale, ancora viva. Una volta lì, però, ecco scattare l’orrore: la donna muore, il corpo viene portato all’esterno della struttura e adagiato sul pavimento. Qui una persona le apre il ventre con un oggetto appuntito, estraendo i figli che però erano entrambi già deceduti a loro volta. Immagini raccapriccianti che hanno fatto il giro del mondo, tra l’orrore e lo sdegni degli utenti.

Tutto è successo a Douala, in Camerun. Protagonista Alvine Koumaté Monique, scomparsa sotto gli occhi del marito nell’ospedale Laquintinie. Poi, la terribile scena, ripresa dagli smartphone di alcuni passanti e subito finita sui social network. In sottofondo, le urla di disperazione dei parenti, mentre gli infermieri osservano il tutto con distacco prima di tornare alle loro occupazioni.

L’accaduto ha scatenato un aspro dibattito sul livello delle strutture sanitarie camerunensi, da molti ritenute totalmente inadeguate. “Come mai una donna è stata operata a cielo aperto?”, “Era veramente morta quando il suo ventre è stato letteralmente squarciato da un’altra donna, senza alcuna preparazione per compiere l’operazione?”.

Queste le domande che ora i familiari della vittima si pongono, chiedendo la verità sulla morte di Alvine. Centinaia di cittadini sono scesi in piazza per chiedere strutture più sicure, in un Paese dove il tasso di mortalità infantile tra i bambini al di sotto di un anno di età è tra i più allarmanti dell’Africa: 55 neonati muoiono ogni mille nati vivi. La vicenda è stata commentata da Andre Mama Fouda, ministro della salute pubblica del paese, che in conferenza stampa ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per fare piena luce su quanto accaduto.

Immagine 1 di 3
  • Incinta operata a terra fuori da ospedale: muore con figli 03
Immagine 1 di 3