Cronaca Mondo

India, aereo militare scomparso vicino confine con la Cina

India, aereo militare scomparso vicino confine con la Cina

India, aereo militare scomparso vicino confine con la Cina

ROMA – Tensioni tra India e Cina per un aereo militare indiano, Sukhoi-30MKI, scomparso dopo il decollo dal campo base di Tezpur ad Assam, con a bordo 2 piloti.

Secondo fonti ufficiali, l’aereo Su-30MKI stava svolgendo un addestramento di routine ma a circa 60 km a nord di Tezpur, ha perso il contatto; la base aeronautica di Tezpur, si trova a 172 km dal confine con la Cina che ha riferito di non avere alcuna informazione in merito alla scomparsa.

Sembra che il caccia multiruolo, stando ad alcuni report, abbia perso il controllo a causa delle cattive condizioni meteorologiche; ha avuto l’ultimo contatto quando era a circa 60 km dalla base di Tezpur, spiega Indiatoday.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lu Kang, ha sostenuto che “in merito alla scomparsa non hanno informazioni”.

La visita del Dalai Lama a Arunachal Pradesh è stata motivo di attrito nei rapporti tra India e Cina e inoltre, anche la decisione della IAF di dispiegare aerei come il Su-30 nelle basi operative degli Stati nord-orientali, ha irritato Pechino, come riportato da Hindustantimes.

L’India accusa la Cina di occupare 38.000 km2 a Jammu e Kashmir mentre Pechino rivendica circa 90.000 kmq a Arunachal Pradesh.

Il governo cinese non ha mai riconosciuto Arunachal Pradesh. “Nel 1987, l’India all’improvviso ha annunciato che designava ufficialmente la regione come “Arunachal Pradesh”, ma il governo cinese non ha mai riconosciuto l’occupazione indiana della regione né la legittimità della provincia”, ha scritto in aprile un giornale di Stato.

Il portavoce Lu al momento aveva fornito una risposta chiara: “Ho detto che il Dalai Lama sta visitando la controversa zona orientale del confine Cina-India. Non è territorio indiano”.

Un altro Sukhoi-30, a marzo, si è schiantato nel Barmer del Rajasthan, mentre svolgeva un addestramento di routine, i piloti si sono tuttavia salvati.

L’India e la Russia, a marzo, hanno firmato due accordi per la manutenzione a lungo termine e il supporto tecnico dei caccia multiruolo Su-30MKI russi dell’Indian Air Force. Da tempo gli aerei avevano problemi al motore e di manutenzione.

Attualmente, l’IAF gestisce circa 230 Su-30MKI e come da accordi, le major militari russe, United Aircraft Corporation e la United Engine Corporation, per cinque anni forniranno alla flotta supporto tecnico, servizi di manutenzione e pezzi di ricambio.

To Top