Blitz quotidiano
powered by aruba

Allarme bomba in volo, atterraggio emergenza per aereo GoAir

NEW DELHI – Allarme bomba in volo, atterraggio emergenza per aereo GoAir. E’ bastata una telefonata che segnalava a bordo la presenza di una valigetta con una bomba a seminare il panico e a costringere un aereo quasi arrivato a destinazione ad un atterraggio di emergenza e a una precipitosa evacuazione dei passeggeri a bordo.  Un aereo della compagnia indiana low cost GoAir, in volo fra Bhubaneswar e Mumbai è stato costretto oggi 23 gennaio ad un atterraggio di emergenza nell’aeroporto di Nagpur (India centrale) dopo la segnalazione di una bomba che poi si è rivelata falsa.

Lo riferisce l’agenzia di stampa Ani. Quando l’aereo stava quasi per raggiungere la sua destinazione il manager dell’aeroporto di Nagpur ha ricevuto una telefonata in cui si diceva che sul volo di GoAir “c’era una valigetta con una bomba”. Da qui la decisione di autorizzare un atterraggio di emergenza, la rapida evacuazione del velivolo ed un controllo a bordo che però ha dato esito negativo.

Da alcuni giorni le forze di sicurezza indiane sono in stato di allerta per l’ipotesi che non ben definiti gruppi terroristici intendano realizzare un attentato in occasione della parata della Festa della Repubblica, il 26 gennaio, a cui interverrà come ospite d’onore il presidente francese François Hollande.

In India, del resto, l’allerta terrorismo è a livelli molto alti. I servizi di sicurezza locali, infatti, avrebbero ricevuto diverse segnalazioni di possibili azioni terroristiche imminenti in territorio indiano. Anche per questo, nel dubbio, le autorità hanno scelto di verificare immediatamente la segnalazione. Meglio un falso allarme e un disagio per i viaggiatori che rischiare una strage.