Blitz quotidiano
powered by aruba

Iran, legge del taglione: uomo accecato. Aveva reso cieca una bimba

TEHERAN – Occhio per occhio: la legge del taglione viene applicata in Iran. Martedì 8 novembre un tribunale di Teheran ha condannato alla cecità un uomo accusato di aver reso cieca una bambina.

Il giudice ha applicato la norma della “qisas” prevista dalla Sharia (la nota “legge del taglione”) e lo ha condannato alla cecità. La sentenza, riferisce Farsnews, è stata eseguita oggi a Teheran da “medici esperti” che hanno tolto la vista all’uomo in presenza del capo della Corte criminale che lo ha giudicato.

Il fu commesso nel 2009 a Qorveh, nella provincia del Kurdistan iraniano. L’uomo aveva gettato calce negli occhi di una bambina di quattro anni di nome Fatemeh, rendendola cieca per sempre. Così oggi, in esecuzione delle sentenza, è stata tolta per sempre la vista anche all’uomo.

Mohammad Shahriari, un responsabile della Procura di Teheran, ha spiegato alla stampa: “Oggi la legge del taglione è stata applicata in mia presenza e davanti ad esperti”. Shahriari ha affermato che si trattava del secondo caso in cui è stata applicata la legge del taglione dall’inizio 2016 per l’utilizzo di acido o altri prodotti chimici. Nel 2011 una giovane iraniana, Ameneh Bahrami, sfigurata e accecata dall’acido, aveva perdonato l’aggressore e chiesto alla giustizia che non gli facesse subire la stessa sorte.


TAG: ,