Blitz quotidiano
powered by aruba

Iran. Marinai Usa liberati, Kerry ringrazia Teheran

Il segretario di stato americano, John Kerry, ha espresso soddisfazione per la liberazione dei dieci marinai che erano stati fermati nel Golfo Persico dall'Iran. E in una nota esprime "gratitudine" alle autorita' di Teheran "per la loro cooperazione nel risolvere velocemente questa situazione".

USA, WASHINGTON – Il segretario di stato americano, John Kerry, ha espresso soddisfazione per la liberazione dei dieci marinai che erano stati fermati nel Golfo Persico dall’Iran. E in una nota esprime “gratitudine” alle autorita’ di Teheran “per la loro cooperazione nel risolvere velocemente questa situazione”.

“Il fatto che la questione sia stata risolta pacificamente ed efficacemente – aggiunge Kerry nel comunicato – e’ la dimostrazione di quanto sua fondamentale il ruolo che la diplomazia puo’ giocare nel mantenere il nostro Paese sicuro e forte”.

Il segretario di stato nelle ultime ore era stato in costante contatto col ministro degli esteri iraniano Javad Zarif col quale ha risolto la preoccupante situazione nata dopo l’incidente che ha coinvolto due imbarcazioni della marina Usa nel Golfo Persico.

Un ruolo non da poco hanno sicuramente giocato anche i rapporti personali tra Kerry e Zarif, consolidatisi nel corso dei lunghi negoziati che nel luglio scorso hanno portato alla firma dello storico accordo sul programma nucleare iraniano.