Blitz quotidiano
powered by aruba

Iraq, Isis abbatte antico monastero cristiano Dair Mar Elia

Il più antico monastero cristiano in Iraq è stato abbattuto e distrutto dai miliziani dell'Isis. Si tratta di Dair Mar Elia, costruito a Mosul 1400 anni fa

MOSUL – Il più antico monastero cristiano in Iraq è stato raso al suolo dai miliziani dell’Isis. Il monastero di Dair Mar Elia, costruito a Mosul circa 1400 anni fa, è finito nel mirino dello Stato Islamico che continua così il processo di “pulizia culturale” in cui importantissimi e antichissimi siti archeologici vengono distrutti insieme alla loro storia.

Il monastero fu fondato intorno al 595 dC da Mar Elia, un monaco assiro, ed era il centro della comunità cristiana. Per secoli migliaia di pellegrini raggiungevano il monastero per la festa di Mar Elia Festa, l’ultimo mercoledì di novembre.

Dopo aver distrutto le bellezze assire di Nimrud, fondata dal re Shalmaneser (1274-1245 avanti Cristo) e divenne capitale dell’impero assiro sotto Assurbanipal II (883-859 avanti Cristo) arrivando ad avere 100.000 abitanti, la pulizia dei jihadisti è andata avanti con l’antico anfiteatro romano di Palmira, e ancora il sito di Hatra. antica città a 100 chilometri a Sud di Mosul fondata nel III secolo avanti Cristo dalla dinastia dei Seleucidi.

La folle guerra dichiarata dai jihadisti dell’Isis all’arte e alla cultura ha un obiettivo preciso: cancellare la nostra storia comune e lo fa attaccando quei luoghi antichi che sono la culla della civiltà. Una distruzione che però ha anche un valore economico: il saccheggio e il traffico di reperti storici e archeologici vale per il califfato centinaia di milioni di dollari.