Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis, cecchino inglese uccide terrorista e sventa strage

RAQQA – Un cecchino inglese è riuscito a sventare l’omicidio di diverse persone sparando alle spalle dell’attentatore. Il militante Isis, che si trovava davanti a un serbatoio di combustibile, è stato letteralmente incenerito dalla potenza dell’esplosione.

Il tiratore dello SAS (Special Air Service) ha sparato un solo colpo col suo fucile di precisione Barrett, uccidendo così il terrorista che era a sua volta pronto a fare una strage con un lanciafiamme.

Il proiettile ha colpito il serbatoio del lanciafiamme, causando un’enorme palla di fuoco che ha ucciso altri tre membri del gruppo terroristico, che erano lì pronti a filmare l’esecuzione.

Una fonte ha riferito al Daily Star Sunday che l’attentato è stato sventato in un piccolo villaggio vicino a Raqqa, in Siria. Poco dopo l’esplosione, i prigionieri – che si pensa siano civili – sono stati liberati dalle forze speciali americane e inglesi.

Sembra che l‘attentatore ucciso fosse da mesi sulla lista statunitense delle “persone da uccidere”, proprio a causa del modo barbaro con il quale eliminava le proprie vittime, bruciandole vive. “Più di 12 persone stavano per perdere la vita” ha riferito la fonte, “si tratta di quattro donne e otto uomini, sospettati di essere delle spie”.

Circa due mesi fa un altro cecchino ha salvato centinaia di vite sparando a due macchine-ordigno pronte ad esplodere. A più di 1000 metri di distanza, il proiettile è passato prima nel cranio del guidatore e poi nel collo del passeggero, uccidendo entrambi. I due jihadisti si stavano dirigendo verso Tripoli, dove in un affollatissimo mercato avrebbero fatto esplodere l’auto.

 

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'