Cronaca Mondo

Isis, nuovo ordine: anziani kamikaze e attacchi in Iran

Isis, nuovo ordine: anziani martiri e attacchi in Iran

Isis, nuovo ordine: anziani martiri e attacchi in Iran

DAMASCO – Anziani kamikaze e attacchi in Iran. A dettare la nuova strategia Isis è Al Mujahid Abu Al Hasan Al Mujahir, il nuovo portavoce del Califfato dopo la morte di Al Adnani a settembre. In un messaggio audio di 47 minuti, diffuso da una delle agenzie dell’Isis, FurqanMedia, il capo della propaganda invita i jihadisti a combattere, minaccia l’Occidente e in particolare insulta Donald Trump: “Gli Stati Uniti  – dice  – sono affondati e non hanno salvezza, siete diventati le prede dei nostri soldati”, “siete guidati da un idiota che non sa cosa siano l’Iraq, la Siria e l’Islam”.

Poi in mezzo ai soliti proclami di minaccia, Al Mujahir spiega che anche gli anziani possono farsi martiri. Segno forse che l’Isis è a corto di uomini e sta chiamando a raccolta proprio tutti. Anche perché il Califfato ha spesso destato scalpore e anzi orrore per la scelta depravata impiegare bambini kamikaze e di spedire in battaglia combattenti poco più che ragazzini. Restano escluse dal martirio le donne.

E infine Al Mujahir indica un nuovo nemico da abbattere: la penisola arabica, promettendo di conquistare tutte le capitali, anche Teheran. Il portavoce dell’Isis chiama tutti i sunniti del Golfo ad unirsi alla rivolta. E lo stesso fa con i libici, i nordafricani e i pakistani.

 

To Top