Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis, simpatizzanti minacciano sul web: “Nizza prove generali per Roma”

NIZZA – Quelle di Nizza sono state le prove generali per Roma. La minaccia non è firmata Isis ma da simpatizzanti jihadisti che sul web, a poche ore dalla mattanza in Costa Azzurra, non solo celebrano l’ennesimo orrore ma rilanciano in pompa magna la campagna contro l’Italia. Roma in particolare.

Secondo Rita Katz, presidente del Site, il sito che monitora le attività dei jihadisti sul web, il bombardamento di immagini con le quali vengono promesse nuove e più sanguinose stragi è montato rapidamente in rete proprio come dopo le stragi di Parigi e Bruxelles. “Isis – twitta Rita Katz – probabilmente se ne assumerà il merito”.

I simpatizzanti del Califfato intanto minacciano Roma: “Le armi degli ottomani sono state lanciate e hanno accerchiato Roma dopo aver conquistato la Libia a sud dell’Italia – recita uno dei manifesti – Chi vuole prendere Roma e l’Andalusia deve cominciare dalla Libia”. Vengono rilanciati messaggi audio e video, nonché manuali con piani d’attacco al Vaticano e a San Pietro. I lupi solitari dell’Isis promettono guerra, postando teste mozzate, ordigni esplosivi, ostaggi arsi vivi e scene di guerra. “Roma presto sarà invasa“, giurano.


TAG: , ,