Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis uccide 8 prigionieri curdi facendoli annegare in una gabbia in piscina

MOSUL – Isis uccide otto prigionieri curdi facendoli annegare in una gabbia immersa in una piscina. E pubblica il video online.

L’ultimo atto della guerra del terrore del cosiddetto Califfato islamico riprende qualcosa di giù visto: era il giugno del 2015 quando cinque prigionieri iracheni con indosso la tuta arancione ispirata ai prigionieri di Guantanamo vennero uccisi nello stesso modo. Adesso una nuova esecuzione di questo genere macabro, almeno stando a quanto riportano diversi siti.

La condanna a morte sarebbe stata eseguita a Mosul, roccaforte di Isis in Iraq. Secondo la tv satellitare al Arabiya “otto civili iracheni sono stati uccisi dai jihadisti per annegamento dopo che le vittime sono state rinchiuse in una gabbia di ferro fatta calare in una piscina”.

Stando all’emittente panaraba, che pubblica le foto dell’esecuzione postate in rete, le vittime “sono state accusate di collaborazione con le forze irachene ed i Peshmerga“, le forze indipendentiste del Kurdistan iracheno.

La notizia arriva nel giorno in cui lo stesso Isis ha diffuso un altro osceno video in cui alcuni jihadisti sgozzano dei prigionieri in tuta arancione appesi a dei ganci a testa in giù come fossero bestie. Il filmato è stato pubblicato in occasione della Festa musulmana del sacrificio, celebrata nel mondo islamico con il sacrificio di pecore la cui carne viene offerta ai poveri.

 

 


TAG: