Cronaca Mondo

James Hodgkinson, chi è lo sparatore di Washington: bianco, americano, anti-Trump

James Hodgkinson, chi è lo sparatore di Washington: bianco, americano, anti-Trump

James Hodgkinson, chi è lo sparatore di Washington: bianco, americano, anti-Trump

NEW YORK – Bianco, americano di Belleville e anti-Trump. Questo è il profilo dell’uomo che ha aperto il fuoco in un campo da baseball ad Alexandria, vicino Washington, il 14 giugno e ha ferito almeno 5 persone, tra cui il deputato repubblicano del Congresso degli Stati Uniti, Steve Scalise. Il suo nome è James Hodgkinson, 66 anni, ed è morto in ospedale dopo essere stato ferito nel conflitto a fuoco con la polizia.

Ad annunciare la morte dello sparatore di Alexandria è stato lo stesso presidente Donald Trump, che ha sottolineato che non si è trattato di un attacco terroristico. Hodgkinson, secondo le prime notizie frammentarie, era il titolare di una impresa che si occupa di perizie immobiliari, anche se la licenza gli era scaduta nel novembre del 2016 e non è mai stata rinnovata. Nell’aprile del 2016 l’uomo fu accusato di percosse e di aver danneggiato un’automobile. Accuse che però vennero archiviate.

Gli investigatori stanno indagando sul passato del sospettato e in un post del 12 giugno l’uomo accusava Trump di tradimento:

“Trump è colpevole e dovrebbe andare in carcere per tradimento”.

Il post è accompagnato dalla condivisione di un video che chiede l’impeachment del presidente. La foto del profilo è Bernie Sanders nei panni dello ‘Zio Sam’. Sanders appare anche fra le foto di Hodgkinson, che pubblica la copertina del Time con Sanders nominato persona dell’anno. Hodgkinson ha su Facebook 374 amici. Sul suo profilo critica in più di un’occasione il presidente americano, anche per la riforma sanitari.

“Sei uno dei 23 milioni? Siamo tanti”,

scrive riferendosi alle stime del Congressional Budget Office, secondo il quale con la riforma approvata alla camera che smantella l’Obamacare sono 23 milioni gli americani che perderanno la copertura. Nella serie di riferimenti a Sanders, Hodgkinson posta una locandina che ricorda come il 26 luglio sia il ‘Bernie’s Sanders Day’, invitando a celebrarlo.

To Top