Blitz quotidiano
powered by aruba

Jeffrey Epstein: casa in Florida con FOTO bambine, poltrona dentista…

PALM BEACH – La poltrona di un dentista, primi piani di bambine, disegni a sfondo . Questo e altro ancora è stato trovato dai poliziotti che hanno perquisito la casa di Jeffrey Epstein durante un raid nel 2005.

Il Daily Mail Online è riuscito ad ottenere un video che mostra la casa degli orrori di Epstein, il perverso amico di Bill Clinton e del Principe Andrew. Decine di immagini pedografiche adornano le pareti della villa da 15 milioni di euro a Palm Beach.

Il video inizia con un poliziotto che tiene la pistola in mano e sale le scale. Nella villa degli orrori la polizia ha trovato davvero di tutto: lettini da massaggio, giocattoli erotici, ma soprattutto fotografie.

La polizia ha riferito che nella camera da letto, Epstein teneva le foto più intime e sessuali. Ghislaine Maxwell, nota nella società inglese, compare spesso nelle fotografie, in quanto allora era la fidanzata ufficiale di Epstein. La donna è stata accusata di aver procurato le bambine per il piacere dell’uomo.

Epstein chiedeva alle ragazzine che gli praticassero dei massaggi, pagandole 200-300 dollari per un’ora. I massaggi spesso terminavano spesso in pratiche sessuali ed Epstein masturbava le vittime con un vibratore.

Tutto nacque quando una donna di Palm Beach affermò che la figlia 14enne era stata adescata fino alla villa di Epstein, il quale poi le aveva chiesto di spogliarsi e di massaggiarlo.

Il video non mostra tutto ciò che la polizia ha trovato durante il raid. Sembra infatti che ci fossero delle telecamere nascoste in tutta la casa, che la polizia ritiene Epstein usasse per ricattare le sue conoscenze che venivano filmate mentre facevano .

Epstein si dichiarò colpevole solo dell’accusa di essere andato con una allora minorenne, e venne condannato a 18 mesi di prigione. La notizia fece scandalo al tempo, perché l’uomo scontò solo 13 mesi e venne iscritto nel registro dei molestatori sessuali.

L’avvocato Kuvin ha detto al Daily Mail Online: “Vennero identificate 40 vittime ed Epstein scontò meno di un anno di prigione. Altri criminali hanno ricevuto pene più severe, dai cinque ai dieci anni, per aver molestato una sola ragazza invece di 40″.

“Epstein lavorava alla Bear Stearns, una banca di investimento che fallì nel 2008. Ho pensato spesso che ci fosse una sorta di scambio di favori con il governo federale. Oppure, dato il numero di conoscenze tra politici e persone di potere, non è da escludere che qualcuno lo abbia aiutato”.

Epstein risarcì la maggior parte delle vittime, di cui tre rappresentate da Kuvin. L’accordo venne stabilito tenendo completamente fuori il tribunale, ma quattro massaggiatrici allora minorenni hanno fatto causa al governo federale, accusandolo di aver violato i diritti per le vittime del , per non aver detto loro che era stata avviata un’indagine federale nei confronti dell’uomo.


PER SAPERNE DI PIU'