Blitz quotidiano
powered by aruba

Jet russo viola spazio aereo Turchia: tensione Ankara-Mosca

ANKARA – Jet russo sulla Turchia: tensione Ankara-Mosca. Il ministero degli Esteri di Ankara ha fatto sapere che un aereo SU-34 della Russia ha violato lo spazio aereo turco, quindi l’ambasciatore russo è stato convocato per protesta. La violazione, ha dichiarato il ministero, è stata un chiaro segnale della volontà di Mosca che i problemi tra i due Paesi si aggravino, a seguito dell’abbattimento al confine siriano di un aereo da guerra russo da parte delle forze armate di Ankara il 24 novembre. Secondo Ankara il caccia aveva violato il suo spazio aereo.

Secondo la Turchia, la violazione dei suoi cieli è avvenuta alle 11.46 di venerdì mattina da parte di un cacciabombardiere russo Sukhoi Su-34, nonostante diversi avvertimenti in russo e inglese. “Nel corso della riunione abbiamo fortemente protestato e condannato questa violazione e ribadiamo, ancora una volta, le preoccupazioni di cui sopra circa la gravita’ di tali violazioni”, ha fatto sapere il ministero il ministero. “Stiamo dicendo chiaramente alla Federazione russa di non violare lo spazio aereo turco, che è anche spazio aereo Nato“, si legge. E da Ankara avvertono: “Ribadiamo ancora una volta, conseguenze non volute di questo comportamento irresponsabile saranno imputabili del tutto alla Federazione russa”.

Dopo questa violazione, definita “gravissima” da Ankara, il presidente turco Erdogan ha detto di voler incontrare il presidente russo Putin e avverte: “Mosca non deve fare passi irresponsabili”. Dalla Nato arriva l’appello ai due Paesi a mantenere la calma e invita la Federazione russa a rispettare i confini dello spazio aereo.


TAG: ,