Blitz quotidiano
powered by aruba

Justine McCabe, il marito si uccide e lei si mette a dieta

NEW YORK – Justine McCabe, 31 anni e mamma di due bimbi, dopo il suicidio del marito ha deciso di mettersi a dieta e ha documentato il viaggio verso la perdita di peso scattandosi un selfie ogni giorno per un anno. Justine quando ha iniziato la dieta pesava 140 chili. In un solo anno ne ha persi 60.

Justine trova la forza di reagire, seguendo uno stile di vita più sano dopo il suicidio del marito. “La sua scomparsa – racconta – mi ha fatto capire che dovevo cambiare la mia vita”. Gli amici e i parenti la spingono a iscriversi in palestra e la ragazza inizia a documentare la dieta scattando un selfie al giorno. E il risultato è incredibile. In un anno Justine perde 60 chili. “Ero in sovrappeso – conclude – dall’età di 18 anni. Oggi finalmente mi sento bene e la forza me l’ha data mio marito”.