Cronaca Mondo

Karar Nushi, il Brad Pitt iracheno torturato e ammazzato dai fanatici islamici

Karar Nushi (foto Ansa)

Karar Nushi (foto Ansa)

BAGHDAD – Karar Nushi, soprannominato il “Brad Pitt” iracheno, modello e attore, è stato rapito, torturato e barbaramente ucciso da alcuni fanatici islamici per i suoi atteggiamenti pubblici da omosessuale.

Karar Nushi era studente di Arte e Spettacolo all’università di Baghdad. Si era affermato da alcuni anni come promettente attore teatrale nella capitale e in alcune serie tv a sfondo satirico.

Il suo corpo è stato ritrovato ieri in via Palestina, nel centro di Baghdad. Aveva segni di tortura e di ferite di arma da taglio su tutto il corpo.

Già domenica i suoi amici e parenti avevano denunciato la sua scomparsa. I suoi amici più stretti, commentando la tragica perdita su Facebook, non nascondono il fatto che Karar non faceva nulla per allontanare le accuse e le minacce di morte, provocando continuamente i ceti più conservatori e radicali dell’Islam sunnita e sciita di Baghdad e dintorni.

To Top