Cronaca Mondo

Killer di Nizza, moglie choc: “Mi urinava sui piedi, tagliuzzava peluches”

Killer di Nizza, moglie choc: "Mi urinava sui piedi, tagliuzzava peluches"

Killer di Nizza, moglie choc: “Mi urinava sui piedi, tagliuzzava peluches”

NIZZA – Emergono dettagli imbarazzanti sulla vita matrimoniale di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, il killer che a Nizza, il 14 luglio scorso, giorno della festa nazionale francese, è piombato sulla folla alla guida di un autocarro sulla Promenade des Anglais, falciando 86 vite.

Secondo alcune indiscrezioni, l’uomo urinava sui piedi della moglie ed era solito tagliuzzare i peluches della figlia. Il 31enne, sposato con Hajer Khalfallah, cugina di primo grado, aveva iniziato a dare segni di follia proprio nella vita privata: l’ex moglie, ha infatti raccontato di come fosse solito umiliarla, gettandole del vino in faccia mentre dormiva, defecando sul letto o spalmando le feci sulle pareti.

Poco dopo, la coppia si è separata e Bouhlel ha preso parte al massacro, definito uno dei peggiori del 2016. L’attentato terroristico compiuto dal killer ha preceduto quello di Berlino, avvenuto il 19 dicembre durante un mercatino di Natale.

L’Isis ha rivendicato l’attentato di Nizza, dicendo che il killer era uno dei suoi “migliori soldati”, ma non ci sono prove che confermino l’appartenenza dell’uomo al noto gruppo terroristico.

To Top