Cronaca Mondo

Kuki Gallmann ferita in Kenya, polizia uccide due aggressori

Kuki Gallmann

Kuki Gallmann

KENYA, NAIROBI – Sono state uccise dalle forze di sicurezza del Kenya due persone sospettate di essere tra coloro che domenica hanno sparato allo stomaco della scrittrice e ambientalista italiana Kuki Gallmann nel suo ranch.

Lo ha reso noto lunedi il ministro della sicurezza interna di Nairobi, Joseph Nkaissery, aggiungendo che è stata trovata un’arma che viene esaminata e che altre persone sospette sono state arrestate.

Kuki Gallmann, 74 anni, nata a Treviso ma in Kenya da 45 anni, è stata colpita da colpi d’arma da fuoco ieri mentre insieme al suo autista stava controllando i terreni del suo ranch situato a circa 300 chilometri da Nairobi. Le sue condizioni sarebbero stabili dopo un’intervento chirurgico al quale è stata sottoposta in un ospedale della capitale.

Qualche tempo fa nel ranch era scoppiato un incendio doloso, probabilmente appiccato dai pastori che a causa della siccità non trovano pascoli ‘liberi’ per i loro animali. Autori dell’attacco di ieri, secondo l’associazione dei proprietari terrieri, sarebbero sempre un gruppo di pastori che in varie occasioni hanno invaso i 400 mila metri quadrati di terreni vicino alla Rift Valley. Nkaissery ha definito l’attacco alla scrittrice un “fatto isolato di criminalità”.

La siccità e la conseguente carestia stanno mettendo in ginocchio buona parte del Kenya e in quasi metà del Paese è in vigore lo stato di calamità naturale. Almeno 30 persone sono morte in scontri tra proprietari terrieri e pastori che cercano di salvare i loro animali e se stessi.

To Top