Blitz quotidiano
powered by aruba

Kyrgyzstan: attentato a ambasciata cinese: un morto, è il kamikaze

ROMA – Una forte esplosione ha scosso all’alba di martedì 30 agosto l’ambasciata cinese a Bishkek, la capitale del Kyrgyzstan, provocando un morto e diversi feriti: lo riporta il sito di RT (Russia Today). Secondo le prime notizie, un’auto ha cercato di sfondare uno dei cancelli dell’ambasciata e il conducente é morto nell’esplosione. Almeno tre persone, inclusi due dipendenti dell’ambasciata, sono rimasti feriti.

Nell’esplosione che questa mattina ha scosso l’ambasciata cinese a Bishkek, in Kyrgyzstan, é morto solo l’attentatore kamikaze: lo ha detto il vice primo ministro del Kyrgyzstan, Jenish Razakov, secondo quanto riporta al Jazeera.

Secondo i media internazionali si é trattato del primo attentato kamikaze nel Paese. Per il momento l’attentato non é stato rivendicato, ma secondo i media sarebbe stato realizzato da ribelli della minoranza etnica Uiguri.