Blitz quotidiano
powered by aruba

La Grande Muraglia di Calais: Gb costruirà barriera anti-migranti

LONDRA – I media britannici l’hanno già ribattezzata la “Grande Muraglia di Calais“, una barriera anti-migranti che il governo di Londra ha intenzione di costruire lungo l’autostrada che arriva al porto francese di Calais. I lavori, fa sapere il ministro per l’Immigrazione, Robert Goodwill, cominceranno a giorni, non più tardi di fine mese. Il muro, va da sé, servirà a fermare i migranti che cercano di salire a bordo dei camion diretti in Inghilterra.

Sarà alto quattro metri e correrà per un chilometro lungo i due lati dell’arteria stradale vicina al campo Giungla, dove vivono migliaia di profughi. Ufficialmente, secondo l’ultimo censimento della prefettura, i migranti accampati nella zona boschiva alla periferia della città trasformata in enorme accampamento di fortuna, sono 6.900, ma per le associazioni di assistenza sono molti di più e presto sfonderanno quota 10mila. Già a fine agosto, affermano i rappresentanti dell’ong sanitaria Médecins du Monde, erano più di 9 mila, ed entro l’inizio di settembre saranno un migliaio in più.

Secondo le stime riportate dal quotidiano londinese Telegraph, il progetto dovrebbe costare 1,9 milioni di sterline e fa parte di un pacchetto di misure da 17 milioni varato dal governo britannico per meglio controllare i confini gestiti insieme alle autorità francesi. Il confine è infatti fissato sulla sponda continentale del canale della Manica. Stando ai dati raccolti dalle forze di polizia britanniche presenti sul suolo francese, sono stati fermati 84088 migranti pronti a forzare la frontiera.