Cronaca Mondo

Lampedusa off limits per Msf: migranti presi in carico dalla Guardia costiera

Migranti, Lampedusa off limits per Msf: migranti presi in carico dalla Guardia costiera

Migranti, Lampedusa off limits per Msf: migranti presi in carico dalla Guardia costiera

ROMA – Si iniziano a vedere le prime novità nel trattamento dei migranti che attraversano sui barconi il Mar Mediterraneo. L’imbarcazione Prudence di Medici senza frontiere, con a bordo 127 persone, è stata raggiunta sabato 5 agosto a 33 miglia dall’isola di Lampedusa, fuori dalle sue acque territoriali, da due unità della Guardia Costiera, che hanno fatto trasbordare i profughi i e li hanno portati poi a Lampedusa.

La nave di Msf non è dunque mai arrivata a Lampedusa, come prevede il codice di regolamentazione delle ong voluto dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, secondo cui le organizzazioni che non lo sottoscrivono “sono fuori del sistema di soccorso”.

Come previsto dal codice di condotta e nel rispetto delle convenzioni internazionali, sono uscite dal porto di Lampedusa due motovedette della Guardia Costiera che hanno intercettato la Vos Prudence di Msf a 33 miglia a sud dell’isola. Qui è avvenuto il trasbordo dei migranti in condizioni di sicurezza.

Nelle stesse ore le imbarcazioni della Guardia costiera libica hanno fermato alcuni barconi con a bordo, in tutto, oltre 800 migranti, e li hanno riportati sul suolo libico. I migranti, tra cui anche bambini (di nazionalità libica, marocchina, tunisina, algerina, sudanese, siriana e di Paesi subshariani) erano a bordo di tre gommoni e due barche di legno. Intercettati a qualche miglio dalla costa sono stati riportati sulla terraferma e affidati all’organismo che si occupa della lotta alla migrazione clandestina e ai trafficanti di esseri umani.

To Top