Blitz quotidiano
powered by aruba

Bill Gates ha perso il titolo del più ricco perchè ha speso miliardi in beneficenza

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NEW YORK, STATI UNITI – Non che le fortune dei mega-miliardari interessino molto chi non sa nemmeno com’è fatto un milione e deve stare attento a come arrivare alla fine del mese, ma come ogni anno mercoledi la rivista Forbes pubblicherà la lista di chi ha più soldi di un Paese di medie dimensioni, che so, la Repubblica Slovacca per esempio.

Ed a chi interessa saperlo il deus ex-machina della Microsoft, Bill Gates – che forse nemmeno sa esattamente quanto è ricco – per la seconda volta dall’anno scorso non sarà il primo in classifica.

A volerla dire tutta, il più ricco dei ricchi sarà il messicano Carlos Slim, che i miliardi li macina nell’industria delle telecomunicazioni. Il secondo posto se lo contendono, secondo le indiscrezioni, Bill Gates e l”’oracolo” della finanza Warren Buffett. Vuol dire che le cose alla Microsoft non vanno più come dovrebbero andare? Ma neanche per sogno. Alla Microsoft le cose vanno benissimo.

Il fatto è che Bill Gates ha perso il primato del più ricco tra i ricchi per una ragione molto semplice: ha sborsato miliardi in beneficenza. Una cosa encomiabile (anche se avere qualche miliardo in più o in meno non fa molta differenza) che ha ridotto l’ammontare della sua fortuna disponibile, quella su cui Forbes compie le sue stime.

Secondo quanto èdato di sapere, Gates ha donato oltre un terzo della sua ricchezza alla Bill and Melinda Gates Foundation (Melinda è  la moglie), che si occupa della salute e dello sviluppo globale e dello stato dell’istruzione negli Stati Uniti.

Se Gates non fosse stato così generoso, tra lui, Slim e Buffett non ci sarebbe lotta, ha dichiarato David Lincoln, direttore delle valutazioni finanziarie globali alla Wealth-X. Secondo Lincoln, attualmente Gates ”vale” 49 miliardi di dollari, dietro Slim, che ne ha 60. Buffett è allo stato il più ”povero”, a quota 47.

Ma se il co-fondatore della Microsoft non avesse donato 28 miliardi di dollari alla sua fondazione, la più grande negli Stati Uniti, straccerebbe, e di molto, proprio tutti, con un patrimonio di 88 miliardi.


PER SAPERNE DI PIU'