Cronaca Mondo

Litiga con la fidanzata incinta e le taglia i capezzoli: rischia 15 anni

Litiga con la fidanzata incinta e le taglia i capezzoli: rischia 15 anni

Litiga con la fidanzata incinta e le taglia i capezzoli: rischia 15 anni

ROMA – Litiga con la fidanzata incinta e le taglia i capezzoli con le forbici: ora, il 45enne Tony Deval Ledbetter rischia 15 anni di carcere per violenza domestica.

Ledbetter e la compagna, vivono nel Dakota del Sud, negli Usa, avrebbero discusso sullo stato della loro relazione e, secondo la polizia, l’uomo ha “colpito e sbattuto” a terra la testa della donna e con l’avambraccio poggiato su naso e bocca, le impediva di respirare nel timore che le urla allarmassero i vicini.

Vedendo che i suoi sforzi erano vani, ha preso una coperta, infilata nella bocca della donna, si è seduto sopra di lei e con le forbici ha tagliato i capezzoli.

La vittima è riuscita a fuggire e ha chiamato il pronto intervento, come affermato da Sam Clemens, portavoce della polizia e riportato dal Daily Mail.

Ledbetter, in tribunale, ha dichiarato che il gesto violento era per “autodifesa” durante un acceso scontro con la fidanzata.

La donna, incinta al momento dell’aggressione, si è ripresa e il bambino è sano; un suo amico ha creato una pagina GoFundMe “Donna mutilata con le forbici” per contribuire a diffondere il problema degli abusi domestici e dare un aiuto per un intervento per la ricostruzione dei capezzoli. Finora, ha raccolto 10.220 dollari dei 250.000 che occorrono per raggiungere l’obbiettivo.

Ledbetter, intanto è in carcere e rischia una pena massima di 15 anni.

To Top