Blitz quotidiano
powered by aruba

Los Angeles: afroamericano di 18 anni ucciso da polizia per sospetto furto

LOS ANGELES – E’ stato identificato come Carnell Snell Jr, un afroamericano di 18 anni, l’uomo ucciso sabato dalla polizia di Los Angeles dopo un inseguimento per il sospetto furto di un’auto. Lo riferisce il Los Angeles Times. La vittima aveva abbandonato la macchina e continuato la fuga a piedi, prima di essere raggiunto dagli agenti e ucciso davanti ad alcuni residenti.

I suoi familiari hanno riferito che Snell è stato ucciso nella via dove risiedeva. Secondo la polizia, il ragazzo era armato di pistola ma i testimoni hanno subito contestato questa versione. La sparatoria ha attirato sulla scena decine di persone furiose per l’ennesimo omicidio di un nero da parte della polizia. Un piccolo gruppo di persone ha bloccato un incrocio, alcune con cartelli con la scritta “Black Lives Matter”, altre urlando contro agenti in tenuta antisommossa.

Un secondo uomo a bordo dello stesso veicolo è riuscito invece a fuggire. Sul luogo è stata trovata un’arma.

Un sito americano, heavy.com, pubblica la testimonianza Facebook di Tiffany Hobbs, l’insegnante del ragazzo, secondo la quale CJ, così lo chiamavano amici e familiari, è stato ucciso con colpi arrivati alle spalle mentre aveva le mani alzate. Questa ricostruzione non è stata confermata dalla polizia, la donna ha detto di non aver visto direttamente l’uccisione del ragazzo ma di aver raccolto le parole di alcuni testimoni dei quali però non ha fatto i nomi.