Cronaca Mondo

L’Ungheria vuole proibire la stella rossa della Heineken

Heineken

Heineken

ROMA – L’Ungheria di Orban dichiara guerra alla stella rossa della Heineken. Secondo il governo ungherese, la stella rossa, il simbolo dell’Heineken, sarebbe un simbolo totalitario, al pari di falce e martello e svastica.

In questi giorni il Parlamento nazionale ungherese ha votato una legge che proibisce l’uso ed esibizione, anche a fini commerciali, di ogni simbolo totalitario. La lista comprende stella rossa, falce e martello, svastica, croce frecciata (l’emblema dei famigerati Nylas, gli ultrà antisemiti magiari complici e marionette di Hitler) e altri simboli.

“Crediamo di dover difendere qualsiasi marca e azienda ungherese se qualcuno vuole abusare della sua posizione di predominio del mercato per escludere altri”, ha detto il leader parlamentare della Fidesz (il partito di Orbán, membro del Partito popolare europeo) Lajos Kosa. E altri esponenti della maggioranza sottolineano l’esigenza di “bonificare l´ambiente visuale dai simboli totalitari”, quindi “c´e´una confluenza di due temi”.

Ma Heineken non si fa intimidire: “E’ assurdo, dicono i suoi portavoce, accostare al comunismo la stella rossa, che nel nostro caso è un simbolo dei birrai olandesi risalente al Medioevo. Con cinque punte per evocare gli ingredienti della birra, cioè acqua, orzo, luppolo, lievito, e la magia della birra come quinta punta. Seguiremo attentamente questo caso e speriamo che si risolva per il meglio”.

To Top