Blitz quotidiano
powered by aruba

Macellaio ruba carne, pensava di essere invisibile dopo che uno stregone…

ROMA – Un macellaio nigeriano rubava ripetutamente la carne in un mattatoio convinto che un talismano venduto da uno stregone, lo avesse reso invisibile. Quando è stato catturato, la polizia ha dovuto difenderlo da una folla inferocita che lo aveva spogliato , picchiato e tentato di linciarlo.

Il ladro era convinto che nessuno potesse vederlo: uno stregone gli aveva venduto un talismano e continuava imperterrito a prelevare carne da un magazzino. Poiché sembrava sicuro di sé, il personale ha pensato che fosse lì legittimamente, non ha messo in dubbio la sua presenza, fin quando hanno scoperto che mancava un bel po’ di carne, l’equivalente di parecchie mucche e una mezza dozzina di pecore, scrive il MailOnline.

La volta successiva, mentre il ladro si aggirava nel magazzino, un operaio si è insospettito e lo ha interrogato.

Pensando di essere invisibile, l’ingenuo ladro è andato avanti fin quando l’addetto al magazzino ha iniziato a gridare: “Stop! Al ladro!”. E’ stato afferrato, picchiato e deto e aveva già una corda attorno al collo pronto per essere linciato ma a salvarlo è stato l’arrivo della polizia.

L’uomo condotto nel carcere di Enugu, sud-est della Nigeria, è in cella con l’accusa di furto al locale mattatoio. Secondo Egwuatu Chukz, che ha condiviso la foto, Hausa si aggirava nel magazzino, ha preso un sacco e iniziato a riempirlo con grossi tagli di carne, ignorando il fatto che c’erano anche altre persone.

Afferma che il talismano è stato trovato sulla gamba del giovane e gli abitanti hanno pensato che, anche in precedenti occasioni, l’ avesse utilizzato per rendersi invisibile. Volevano ucciderlo per aver praticato la stregoneria.