Blitz quotidiano
powered by aruba

Malaysia Airlines, investigatore indipendente: “Ecco dove sono i rottami”

LONDRA – Un investigatore indipendente alla ricerca del relitto dell’aereo MH370 della Malaysia Airlines inabissatosi l’8 marzo del 2014 vicino a Mauritius sostiene di aver localizzato alcuni dei rottami su Google Earth.

Mike Chillit, statistico americano, ha postato alcune immagini di quelli che potrebbero essere i resti dell’aereo sul suo sito, e ha lanciato una raccolta fondi per una ricerca privata in un area più a nord di quella in cui si sono fatte le ricerche fino ad oggi.

Chillit, spiega il Daily Mail, ha studiato le acque attorno all’Isola di Saint Brandon, a circa 430 chilometri a nord-est di Mauritius, sei mesi dopo la scomparsa dell’aereo. Ha postato una serie di immagini sul suo sito e sui social in cui appaiono degli oggetti che si pensa siano pezzi del Boeing 777 scomparso con a bordo 239 persone tra passeggeri e membri dell’equipaggio.

Chillit ha tentato di individuare i rottami utilizzando i dati in suo pos riguardo alle correnti oceaniche e alle temperature.

Tutti i rottami trovati sino ad oggi erano sulla costa orientale dell’Africa, vicino a Madagascar e Mozambico, ma Chillit ha sottolineato che la zona attorno all’Isola di Saint Brandon non era mai stata esaminata.

Chillit è convinto che l’aereo della Malaysia Airlines si sia scontrato molto più a nord della zona in cui è stato cercato fino ad oggi, e ha lanciato una petizione diretta al primo ministro australiano Malcolm Turnbull affinché sposti le ricerche.

Il professore americano sta cercando di raccogliere soldi per una ricerca privata vicino a Batavia Seamount e allo Zenith Plateau, a ovest di Exmouth. Chillit vorrebbe assumere gli specialisti nelle ricerche in acqua di Williamson and Associates. “Penso che ne valga la pena”, ha sottolineato.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'