Blitz quotidiano
powered by aruba

Mamma presenta conto a figlio che non aiuta in casa FOTO

TORONTO – Mamma presenta conto a figlio che non aiuta in casa. Per anni ha trattato casa dei suoi genitori come tanti figli troppo pigri fanno: un posto per mangiare e dormire e un bancomat in caso di necessità. Aiuto ai genitori quando si trattava di fare pulizie invece non pervenuto. Poi, all’improvviso, uno studente di 23 anni dell’Ontario, in Canada, si è visto recapitare tutto insieme il conto: una batosta da 39mila dollari canadesi, poco meno di 27 mila euro.

La mamma del ragazzo, infatti, per un anno ha meticolosamente annotato tutte le spese sostenute per il mantenimento del ragazzo: un bambacione un po’ troppo cresciuto decisamente poco avvezzo alle faccende domestiche. La donna ha preparato una fattura completa e verosimile: c’erano gli addebiti per il vitto, per l’alloggio, per gli extra, le spese per le pulizie. E un tocco di classe finale: una tassa supplementare da circa 500 euro per punire un figlio “che è uno str…”.

Eppure, a sorpresa, il ragazzo non l’ha presa male. Anzi. Ha postato copia della fattura sul sito Reddit cospargendosi di fatto il capo di cenere. Racconta su Il Messaggero Giacomo Perra:

Lungi dal sentirsi offeso, il ragazzo ha accettato serenamente la ramanzina e, comprese le vere intenzioni della donna e ritenendo peraltro geniale la sua trovata, ha deciso di condividere il documento sul portale reddit.com, la popolare piattaforma per la condivisione di social news. “Questa tecnica è stata molto efficace e mi ha aiutato a realizzare quanto mi sono comportato male – ha affermato in un post – Spero un giorno di essere abbastanza ricco per sostenere la mia famiglia e rimborsarla, ma non è certo quello che lei si aspetta che faccia”.

Parole sagge, visto che, pungolata dai commenti pepati di alcuni utenti, che le rimproveravano il fatto di avere chiesto dei soldi al figlio, la mamma di Chalipo – questo l’username su Reddit del ragazzo – ha spiegato così il perché di quella fattura, ovviamente redatta a mo’ di scherzo: “L’ho fatto in cinque minuti di rabbia per fargli capire quante cose dà per scontate. Lui è fortunato e non se ne accorge”. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene.


TAG: ,