Blitz quotidiano
powered by aruba

Marijuana libera anche scopo ricreativo: California al voto

ROMA – Marijuana libera anche scopo ricreativo: la California vota. C’è anche l’ex presidente di Facebook Sean Parker tra i 600mila sottoscrittori della proposta del referendum per la completa legalizzazione della marijuana nello Stato della California. Ben più delle firme necessarie: l’8 novembre  – segnala il Los Angeles Times – i cittadini del Golden State hanno la possibilità di togliere ogni restrizione all’uso della droga, anche per scopi ricreativi (quello terapeutico previa certificazione medica è già consentito).

Il vice governatore democratico Gavin Newsom e i sostenitori della misura Adult Use of Marijuana Act, lanceranno la campagna per l’approvazione mercoledì prossimo a San Francisco. In pratica si vuole consentire a tutti gli adulti che abbiano compiuto 21 anni di possedere, trasportare, usare fino a un’oncia (28 grammi) e coltivare fino a 6 piante.

Nella proposta c’è anche la tassa al 15% per la vendita al dettaglio. Restano illegali guidare avendo assunto marijuana e fumare in pubblico. Parker, il milionario che ha anche co-fondato Napster, ha donato un milione di dollari per la campagna.

Se gli elettori diranno sì alla proposta la California si affiancherà agli stati Colorado, Washington, Oregon e Alaska che hanno già concesso la liberalizzazione completa. Nonostante la sconfitta del 2010, gli ultimi sondaggi dicono che a favore della misura si esprimerebbe un 55% di votanti.