Blitz quotidiano
powered by aruba

Mars, ritiro anche in Italia: plastica nel cioccolato

Mars, Snickers, Milky Way Mini e Miniatures ritirati dal mercato in 55 Paesi, tra cui l'Italia: è stata trovata plastica nel cioccolato.

ROMA – Il produttore americano Mars ha richiamato le sue famose bdagli scaffali di 55 Paesi dopo il ritrovamento di tracce di plastica nel prodotto. Gli snack potrebbero essere ritirati anche in Italia, Gran Bretagna, Francia, Spagna e Belgio, dopo il blocco già annunciato per Olanda e Germania. Lo rendono noto i media americani. I dolciumi ritirati dalla vendita sono quelli con i marchi Mars, Snickers, Milky Way Mini e Miniatures, nonché le confezioni miste “Celebrations” con data di scadenza compresa tra il 19 giugno 2016 e l’8 gennaio 2017. Tutto è cominciato dalla denuncia dei consumatori tedeschi e olandesi, che hanno fatto partire l’inchiesta dell’azienda.

Le tracce di plastica sono state trovate nel prodotto in Germania. Secondo un portavoce della Mars, il ritiro riguarda le barrette prodotte dall’azienda americana nei Paesi Bassi all’inizio di quest’anno. Tra i paesi interessati al richiamo c’è anche l’Italia. Secondo un comunicato stampa della Mars, pubblicato sul sito dell’autorità per la sicurezza alimentare in Olanda, la plastica ritrovata nel prodotto può’ portare al soffocamento. Le barrette a rischio non sono solo quelle chiamate Mars, ma anche Snickers, Milky Way, Celebrations e Mini Mix. “Con questo richiamo – ha spiegato la Mars in un comunicato – vogliamo impedire che i nostri clienti acquistino e consumino uno dei prodotti su menzionati”.

La precisazione della Mars Belgio.  Al momento si stratta di un caso isolato quello del consumatore tedesco che ha segnalato la presenza di un pezzetto di plastica rossa all’interno di una delle barrette dolci del gruppo Mars. Non ci sono stati finora altri casi. Lo ha precisato la Mars in Belgio, che è uno dei 55 Paesi in cui la multinazionale alimentare ha deciso di ritirare dalla vendita i prodotti confezionati in date precise nello stabilimento olandese di Veghel, dove si è verificato un incidente di produzione. Si tratta di una semplice “precauzione” presa dalla società, in quanto l’eccezionale presenza di residui di plastica potrebbe generare un rischio di soffocamento. I lotti ‘a rischio’ e che devono essere ritirati dal mercato o, se già acquistati dai consumatori, gettati via, riguardano le barrette di marca Snickers, Mars, Milky Way, Mini mix e i Celebrations. Sono disponibili informazioni ulteriori sul sito della Mars che, a seconda del Paese, ha messo a disposizione numeri verdi e indirizzi email per rispondere a dubbi, domande e richieste dei consumatori.

Chi avesse acquistato snack che rientrano in questi lotti prodotti in Olanda potrà chiedere un rimborso, sotto forma di un buono d’acquisto di valore equivalente ai prodotti ritirati acquistati. E’ la prima volta, ha affermato Mars Olanda, che la società deve ritirare dei prodotti provenienti dalla fabbrica di Veghel, aperta nel 1963 e che dà lavoro a 1.200 persone: “Stiamo compiendo un’inchiesta per capire cosa è successo esattamente, ma non possiamo essere sicuri che non ci siano altri pezzetti di plastica rossa in altri prodotti della stessa linea”. E proprio per evitare incidenti, “abbiamo deliberatamente scelto un periodo di produzione molto ampio per assicurarci che tutti i prodotti potenzialmente toccati siano richiamati”, ha spiegato invece Mars Germania. Solo in Olanda dovranno essere ritirate, secondo l’agenzia Anp, 4 milioni di barrette.

Il sito Cinque Quotidiano spiega che il silenzio del Ministero della Salute fa temere che possa essere coinvolto anche il nostro Paese:

In riferimento alla notizie provenienti dalla Germania, comunica Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sino ad oggi il Ministero della Salute non ha precisato se i prodotti in questione siano esclusi dalla commercializzazione sul mercato italiano.


TAG: ,