Cronaca Mondo

Melissa Benoit, sei giorni senza polmoni: intervento la salva da infezione

Melissa Benoit, sei giorni senza polmoni: intervento la salva da infezione

Melissa Benoit, sei giorni senza polmoni: intervento la salva da infezione

ROMA – Melissa Benoit, sei giorni senza polmoni: intervento la salva da infezione. Una paziente canadese di 32 anni, giunta in gravissime condizioni all’ospedale di Toronto, è rimasta sei giorni senza polmoni prima che un trapianto compatibile le salvasse la vita. Non era mai accaduto, una procedura tanto ardita non era mai stata eseguita prima: Melissa Benoit è rimasta attaccata a un respiratore artificiale in attesa di un donatore, che per fortuna è stato disponibile dopo sei giorni.

Del resto optare per la procedura più rischiosa era ormai un obbligo, questione di vita o di morte: i polmoni di Melissa versavano in condizioni criticissime, la sepsi, l’infezione partita dai polmoni, la stava velocemente consumando. La rimozione dei polmoni a quel punto era l’unica speranza. Il calvario era iniziato con una semplice influenza, aggravata da una fibrosi cistica congenita. La cura antibiotica non ha funzionato, il ricorso alla ventilazione artificiale nemmeno.

“Ma era entrata in una spirale da cui i suoi polmoni non sarebbero più guariti. Necessitava di un trapianto”, ha raccontato durante la conferenza stampa di ieri Niall Ferguson dell’University Health Network, responsabile dell’ospedale di Toronto.

“Dopo pochi minuti – appena 20 dopo la rimozione degli organi – la sua pressione sanguigna si è normalizzata, tanto da poter sospendere tutti i farmaci che le avevamo somministrato fino a poco prima”, ha riportato alla stampa Shaf Keshavjee, uno dei tre chirurghi protagonisti dell’intervento.

 

To Top