Blitz quotidiano
powered by aruba

Meningite curata con olio oliva e acqua: bimbo 19 mesi morto

ALBERTA – Hanno curato la meningite del loro bambino di 19 mesi con olio di oliva, acqua e altri rimedi omeopatici fatti in casa e il piccolo è morto. David e Collet Stephan, una coppia di fede mormone di Raymond in Canada, sono stati rinviati a giudizio per la morte del figlioletto Ezekiel, stroncato nel marzo 2012 dalla meningite. I due si sono dichiarati non colpevoli al processo, ma un’amica di famiglia infermiera li aveva messi in guardia sui sintomi e gli aveva detto di portare il bimbo in ospedale.

Il processo nei confronti dei due coniugi va avanti nella città di Alberta, dove i genitori sono accusati di aver lasciato morire il piccolo Ezekiel nonostante la gravità dei sintomi. Il sito Cbc scrive che gli Stephan hanno utilizzato un composto a base di aglio, zenzero, peperoncino, sciroppo d’acero e altre radici mischiati con olio di oliva e acqua per curare la meningite del loro bambino, che non era vaccinato.

Nonostante la cura infatti il bimbo continuava a stare male e così la madre, Collet, si era rivolta alla sua amica Terrie Meynders, una infermiera professionista, che aveva avvisato i genitori che poteva trattarsi di una meningite e che sarebbe stato meglio portare il bambino dai medici. La coppia però ha sottovalutato il problema e quando si è decisa a vedere un medico il piccolo aveva già smesso di respirare.

Inutile per Ezekiel la corsa in elicottero all’ospedale di Calgary, dove dopo 5 giorni in rianimazione il bimbo è deceduto. Ora i coniugi sono accusati di non aver prestato le cure necessarie al bambino. I genitori sono pentiti e hanno dichiarato che, se uno dei loro figli si ammalerà, lo porteranno immediatamente da un medico e “senza esitazioni”.


PER SAPERNE DI PIU'