Cronaca Mondo

Messico, ucciso lo scrittore e giornalista Javier Valdez: scriveva di narcotraffico

Messico, ucciso lo scrittore e giornalista Javier Valdez: scriveva di narcotraffico

Messico, ucciso lo scrittore e giornalista Javier Valdez: scriveva di narcotraffico

CITTA’ DEL MESSICO – Javier Valdez, uno dei giornalisti messicani più impegnati nel seguire la cronaca della guerra fra le diverse organizzazioni narcos a Sinaloa, l’ex feudo del “Chapo” Guzman, sulla costa pacifica del paese, è stato ucciso oggi, 16 maggio, da uomini armati.

Valdez, reporter per il settimanale Riodoce e corrispondente per il quotidiano Jornada, è stato intercettato da un gruppo di sicari al suo arrivo alla sede del suo giornale e ucciso a colpi di arma da fuoco in mezzo alla strada e alla luce del giorno, nel centro di Culiacan, la capitale di Sinaloa.

Il giornalista era molto noto per il suo lavoro e aveva vinto una serie di premi in Messico e all’estero, fra cui il Press Freedom Award americano. Il suo ultimo libro è intitolato “Narco-giornalismo: la stampa fra il crimine e la denuncia”. E’ il sesto giornalista ucciso dal crimine organizzato in Messico dall’inizio dell’anno.

To Top